ENPA Sezione di Borgo val di Taro, Canile di Tiedoli

AVVIAMENTO ALLA PET THERAPY COI CANI DEL CANILE AL CENTRO SOCIO RIABILITATIVO DIURNO ARCOBALENO

Il programma di avviamento alla Pet Therapy Kennel non e' una attivita' di tipo terapeutico ma si tratta di AAA (attivita' assistite con animali). E' un intervento di tipo educativo- ricreativo e di supporto psicorelazionale che ha l'obiettivo primario di migliorare la qualita' di vita di alcune categorie di persone (persone con disabilita' fisiche o psichiche, bambini con problemi comportamentali, anziani ecc...) utilizzando i cani del canile . Questo programma ha sia valenze educative sia didattiche. Valenze educative: -Comunicazione: sviluppa la capacita’ di comunicare attraverso il linguaggio corporeo, gestuale e posturale. Cio’ comporta una maggior apertura nei confronti del prossimo, maggior interesse e curiosita’, maggior facilita’ di relazionarsi con gli altri. Maggiore percezione e conoscenza del proprio corpo. -Emozione: prendersi cura dell’altro comporta un maggior controllo emotivo. Aumenta la capacita’ di osservazione dei segnali emessi dagli animali e quindi la capacita’ di riconoscere gli stati d’animo. Sviluppo del naturale senso di responsabilita’ nei confronti di un altro individuo. -Percettivita’:consentire un maggior sviluppo di alcuni sensi quali tatto e olfatto. Valenze didattiche: -Aumenta l’interesse per le attivita’ scolastiche -Aumenta l’attenzione e la concentrazione. -Aumenta la capacita’ di inserimento ed integrazione. L’utilizzo di cani del canile comporta una serie di reciproci vantaggi : - 1)Per gli umani ·Oltre ad acquisire una maggior consapevolezza del proprio corpo attraverso il movimento ed il tatto col cane sviluppano un maggior senso di responsabilita’ attraverso la possibilita’ d avere a disposizione molti soggetti completamente diversi l’uno dall’altro, ognuno con una difficile storia passata. Vien data loro la facolta’ di scegliere tra alcuni cani quello col quale si desiderebbe lavorare. Cio’ aumenta la consapevolezza delle proprie sc elte e l’autostima. ·I cani del canile offrono l’opportunita’ di lavorare a piu’ livelli ossia per gradi , quindi aumentando pian piano le difficolta’. · Instaurare un effettivo rapporto con i cani . La gestione di un cane che non e’ un cane di casa e’ ben diversa. ·Rispecchiandosi in alcune problematiche dei cani, sia che siano paure, fobie ecc..sia che si tratti di disabilita’ fisiche , i ragazzi stimolano il loro naturale umano senso di protezione e pian piano superano le loro paure. -2) Per i cani del canile: ·Socializzazione con gli estranei, con individui che hanno delle caratteristiche particolari dovute alle loro disabilita’. Cio’ aiuta a raggiungere piu’ velocemente un equilibrio emotivo. ·Imparano ad esser manipolati in modi diversi, con pressioni tattili diverse e con diversi approcci senza avere reazioni negative. Cio’ aumenta o e’ di aiuto a recuperare la loro fiducia nell’umano. ·Imparano ad autocontrollarsi attraverso i segnali d’arresto dati dagli umani I cani attraverso questo tipo di lavoro superano piu’ velocemente le loro fobie o gli eventuali problemi comportamentali. Aumentano le possibilita’ di adozione. La funzione principale di queste attivita’ assistite con animali non e’ solo quella di prospettare e far svolgere uno specifico esercizio, ma anche quella di costituire un elemento di riferimento attraverso il quale i ragazzi “disabili” possano conquistare le proprie autonomie. I processi di apprendimento possono infatti esser notevolmente migliorati non solo dall’esperienza senso-motoria e dall’attivita’ ripetitiva prolungata, ma anche da un’ ”interscambio comunicativo” tra intelligenze diverse di specie diverse. CANI AUSILIARI: Ted-Jack-Yuri

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Ente Nazionale Protezione Animali
Sezione di Borgo Val di Taro
Loc. Piani di Tiedoli
Tel: +39 0525 826048
Email: info@enpaborgotaro.com